Mediateca
Siti SDV

Irmãs da Divina Vontade
Irmãs da Divina Vontade

Suore Divina Volontà Crotone
Suore Divina Volontà Crotone

Iniziativa Amica
Iniziativa Amica

Home Ascolto della Parola di Dio

Ascolto Parola di Dio

Pasqua 2014


alt
Come da fessura nella notte estrema
filtra senza ferire una luce
intenerimento dell'angoscia.
Presenze lievi come di mistero,
sussurri di vita nel giardino della tomba vuota...
perchè piangi, Maria?
Non cercarlo tra cose morte.
Accendi un lume alla tua finestra
e sia segno nella notte
che è passato di qui,
oggi, il Vivente, il Risorto.

Angelo Casati

                                


     

Che il deserto fiorisca, che il deserto porti vita. Quello che umanamente è inconcepibile, che apparentemente è morte, diventa sorgente di vita.


BUONA PASQUA


 

Il Signore ne ha bisogno

Ha bisogno di un'asina il nostro Signore,
ha bisogno di un'asina e di qualche mantello in prestito,
per dire la sua maestà, per entrare nella sua città.
Obbediente al Padre, sceglie di rinunciare alla forza e al potere,
al dominio e alla violenza;
e liberamente dispone di donare la sua vita.
Non cavalli e urla di guerra,
ma la mitezza e l'umiltà dell'asino,
segno di tempi di pace e tranquillità,
simbolo di chi porta il peso della vita quotidiana,
che impara dall'esperienza la saggezza evangelica.   



VI Domenica A

 

La via alla vita




V Domenica A


Siamo chiamati fuori dalle nostre morti, con la forza di una Parola capace di rimetterci in vita, perchè carica di un amore che fa commuovere fino alle lacrime.

C'è una vita nuova in noi, uno Spirito che anima le nostre ossa aride, che ci porta oltre le morti che incontriamo, superandole.
È il miracolo di un amore che comunica una vita capace di superare la soglia della morte.

Gesù, l'amante, è il luogo dove la vita non muore più, perchè “si passa dalla morte alla vita per amore dei fratelli” (cfr. 1 Gv. 3,14).

Gesù ordina di sciogliere, liberare, lasciar andare..., l'umanità prigioniera, legata, dalla paura della morte, dall'ingiustizia, dalla violenza, dal potere.... Solo l'amore ha questa forza, solo l'amore vince la paura, e fà entrare nella libertà dei figli.

La resurrezione è il viaggio di Dio verso ogni uomo, ogni popolo, ogni luogo, ogni dolore, perchè ci sia consolazione, perchè si torni a vivere, perchè si aprano cammini di liberazione.
Questa pienezza d'amore narra la gloria di Dio, che è l'uomo vivente.

sr Gigliola Tuggia

 

Gesti di cura luminosi

IV Domenica A


“Veniva nel mondo la luce vera,

quella che illumina ogni uomo...” (Gv. 1,9)

alt


Signore Gesù, passando hai visto
non il peccato, ma il dolore,
e ci hai portato dalle tenebre alla luce,
compiendo gesti umanissimi di cura,
cura che ri-crea e rimette al mondo...
Ci hai sfiorato il volto con una carezza di luce.
Incontrando la tua umanità
si aprono i nostri occhi (cfr. Lc. 24,30)
veniamo alla luce,
e torniamo vivi dentro la vita
e possiamo camminare ancora,
verso la pienezza del nostro essere
figli del Padre della luce.
(sr Gigliola Tuggia)

 

“La condurrò nel deserto e parlerò al suo cuore” (Os.6,6)

III^ Quaresima  A



Entrare nello stupore (come mai tu...? … sei tu forse più grande?...),
ascoltare l'appello alla novità (se tu conoscessi...),
passare dal pozzo alla sorgente (... sorgente d'acqua che zampilla...),
dalla colpa alla verità (...hai detto bene: “io non ho marito”...)
dal Tempio alla vita (… adoreranno il Padre in spirito e verità...),
dal pane alla volontà di Dio (… il mio cibo è fare la volontà di colui che mi ha mandato...),
dalla Legge alla fede (… questi è veramente il Salvatore del Mondo!).

“Dentro di me c'è una sorgente molto profonda.
E in quella sorgente c'è Dio”.

Etty Hillesum – 26 agosto 1941 Diario

(sr Gigliola Tuggia)

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 3